[COME SFRUTTI LA TUA ENERGIA]



Ciao.

Oggi ti parlo di uno di quei problemi molto importanti che ci tengono lontani da quelli che sono i nostri obbiettivi.

Ho provato a capire quali sono le differenze che distinguono una persona che non riesce a raggiungere i propri obbiettivi da chi invece ci riesce , spesso anche senza grandissimi sforzi.

Ci sono persone, che nella vita, nel lavoro, sport, ecc, riescono a centrare l’obbiettivo. Sempre!

Ma allora quali sono veramente le differenze tra queste due tipologie di persone?

La differenza è essenzialmente solo UNA.

Chi raggiunge i propri obbiettivi, non è una persona fortunata o nata con una predisposizione celestiale, ma bensì è una persona che semplicemente ha ben chiaro dove andare a concentrare le proprie energie. Sa perfettamente convogliare la gran parte della sua energia su un obbiettivo, andando dritto verso la meta.

Non ci hai mai fatto caso, ma ogni giorno consumiamo un enorme parte della nostra energia, per cose che fondamentalmente non servono a migliorarci, sia dal punto di vista personale e professionale.

Viviamo ogni giorno circondati da mille cose da fare, tentiamo di risolvere qualcosa, spesso anche facendone due/tre/quattro tutte insieme, ma questo porta ad un frazionamento della nostra energia, alla fine non combiniamo niente.

Spesso diamo la priorità a cose solo per accontentare qualcuno e ci dimentichiamo di fare quelle cose che servono soprattutto a noi stessi, per crescere e migliorare la nostra persona/famiglia/professione.

Noi titolari di attività, ci ritroviamo quotidianamente a fare delle scelte per noi e per la nostra azienda.

Scelte che spesso sono troppe e che fondamentalmente non porteranno a grandissimi cambiamenti nella nostra vita.

Quindi diventa essenziale capire quali scelte fare per raggiungere il massimo del risultato.

Qui entra in gioco la Classica legge del 20 / 80 cioè il 20% di quello che facciamo porta all’80% dei risultati. Se non la conoscete digitate su Google “ Il principio di Pareto”.

Il segreto è dedicare meno tempo a far cose non importanti e più tempo a valutare le scelte da fare.

Un consiglio è quello di scrivere su una lavagna le cose da fare e dargli delle priorità. In questo modo avremmo più chiaro dove concentrare la nostra attenzione e tirare dritti verso l’obbiettivo.

Ciao alla prossima.

Alessio Veneziano

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti